Robot Aspirapolvere

Recensione iRobot Roomba j7+

iRobot ha recentemente lanciato il suo ultimo robot aspirapolvere, il Roomba j7+, e vi posso dire subito che si tratta probabilmente del migliore Roomba di sempre. Nonostante ci sia sempre il Roomba s9 al top della gamma iRobot, quest’ultimo sente il peso degli anni, in particolare nel reparto navigazione e riconoscimento oggetti.

Il j7 è infatti il primo Roomba ad essere dotato di una telecamera frontale per riconoscere ed evitare gli oggetti, tecnologia che iRobot chiama Navigazione PrecisionView. Questa è sicuramente la novità più grande.

Caratteristiche e specifiche principali

  • Dimensioni: 33,8 x 33,9 x 8,7 cm
  • Peso: 3,4 kg
  • Tipo di filtro: Alta efficienza
  • Tipo di batteria: Ioni di litio
  • Autonomia: 75 minuti
  • Volume del contenitore raccogli polvere: 0,4 litri
  • Sistema di navigazione PrecisionVision con tecnologia iRobot Genius
  • Sistema di pulizia a 3 fasi
  • Doppie spazzole in gomma multisuperficie
  • Compatibile con Amazon Alexa e Google Assistant
  • App iRobot HOME
  • Connettività Wi-Fi
  • Spazzola puliscibordi
  • Testina di pulizia con regolazione automatica
  • Tecnologia brevettata Dirt Detect™
  • Navigazione intelligente
  • Ricarica e riprende automaticamente la pulizia
  • Funziona su tappeti e pavimenti duri

Contenuto della confezione:

  • Robot aspirapolvere Roomba j7+
  • Svuotamento automatico Clean Base
  • Cavo di alimentazione
  • 2 Sacchetti AllergenLock
  • 1 Filtro extra
  • 1 Spazzola puliscibordi extra

Navigazione e mappatura

Il Roomba j7 è dotato di un sistema di mappatura e navigazione avanzata, come ovviamente ci si deve aspettare da un robot aspirapolvere di fascia alta nel 2021. A differenza della maggior parte della concorrenza che si avvale di sistemi LiDAR a laser, questo Roomba utilizza invece una telecamera montata frontalmente sia per la mappatura che per il riconoscimento degli oggetti. Si differenzia quindi anche dagli altri modelli iRobot di fascia medio-alta che utilizzano sempre il sistema vSLAM (in questo articolo spiego le caratteristiche delle varie tecnologie), dove la telecamera viene invece posizionata sopra al robot, impedendo così di poter rilevare gli oggetti più bassi di fronte al robot.

L’efficienza nella mappatura e nella navigazione è rimasta ai livelli dei Roomba i7 e s9, quindi molto alta, se non addirittura superiore. Dopo aver fatto un giro completo della casa, il robot avrà creato una mappa molto dettagliata dell’intera superficie da aspirare, e saprà quindi calcolare il modo più efficiente per compiere il suo lavoro nel minor tempo possibile.

Riconoscimento oggetti

Per quanto riguarda il riconoscimento degli oggetti, cavi, lacci di scarpe, piccoli giochi, bisogni di animali domestici un po’ dispettosi sono senza dubbio tra i più acerrimi nemici dei robot aspirapolvere, essendo oggetti bassi e troppo leggeri per essere rilevati dal sensore d’urto frontale. Ora però con il nuovo posizionamento della telecamera, il Roomba j7 è in grado di riconoscere anche questi piccoli oggetti, andando a far compagnia agli altri modelli della competizione come il Deebot T9 e il Roborock S6 MaxV.

Anche il Roomba j7 è dotato di una libreria oggetti precaricata, ovvero una serie di oggetti che verranno riconosciuti anche al primo utilizzo. Al momento questa include principalmente cavi e feci animali, ma potrà essere estesa tramite i vari aggiornamenti software, oltre che attraverso il semplice utilizzo. Questi robot sono infatti in grado di imparare a riconoscere anche nuovi oggetti man mano che ne vengono in contatto.

Aspirazione

I Roomba sono famosi per le loro spazzole doppie brevettate, che consentono di ottenere un’aspirazione eccellente in particolare sui tappeti, senza dover ricorrere a potenze di aspirazione molto elevate. Nel caso del j7, le spazzole sono quelle totalmente in gomma introdotte con la serie 900, accompagnate da una spazzola rotante laterale.

Queste spazzole in gomma sono efficienti sia su pavimenti duri e sia ovviamente su tappeti e moquette, indipendentemente dal tipo e dalla dimensione della sporcizia raccolta. Anche la spazzola laterale funziona molto bene, indirizzando i detriti verso le spazzole centrali in modo ordinato senza spargerli in giro.

Sui tappeti le performance di aspirazione del j7 sono assolutamente sopra la media, e se la vostra priorità è la pulizia sui tappeti, i Roomba sono senza dubbio la scelta migliore. Nel caso del j7, l’unico robot che lo supera in efficienza su queste superfici è il Roomba s9, che conta però di una potenza di aspirazione molto più elevata, il che rende il risultato del j7 ancora più impressionante. Ma il j7 non batte ciglio anche sui pavimenti duri, con delle prestazioni sempre sopra la media.

Nonostante valori di aspirazione e flusso d’aria piuttosto bassi, come avviene d’altronde con la maggior parte dei modelli iRobot, le performance reali del j7 dimostrano che il sistema a due spazzole esclusivo dei Roomba consente una pulizia ottimale con un minor consumo energetico. Uno dei pochi casi in cui questa potenza di aspirazione ridotta potrebbe risultare più problematica è con lo sporco che si trova nelle eventuali fessure profonde del pavimento. Si tratta comunque di situazioni particolari e che non interessano la maggior parte degli utenti. Un vantaggio di questa potenza ridotta è poi la bassa rumorosità di circa 61db (a potenza 1), rendendolo così uno dei robot aspirapolvere più silenziosi sul mercato.

Per quanto riguarda invece l’efficienza di aspirazione di peli e capelli lunghi il Roomba j7 non brilla particolarmente. Ha infatti il difetto di farli attorcigliare attorno alle spazzole, che andranno quindi pulite regolarmente.

Stazione di svuotamento automatica

Anche il j7 è accompagnato dalla stazione di svuotamento automatica, che iRobot chiama Clean Base, inclusa nella versione j7+. Questo è uno degli accessori ormai direi indispensabili per avere un’esperienza di pulizia il più autonoma possibile. La Clean Base infatti permette di svuotare il serbatoio detriti del robot ogni volta che questo torna alla base per ricaricarsi, garantendo un’autonomia di circa due mesi (chiaramente dipende da quanta polvere avete in casa).

I Roomba compatibili con la Clean Base fino ad ora erano l’i3, l’i7 e l’s9, che condividono lo stesso design. Con il nuovo j7+ invece anche la Clean Base è stata ridisegnata, con una forma più compatta, adatta ad essere posizionata anche sotto mobili più bassi. All’interno è poi presente anche uno spazio per un sacchetto di ricambio. Per il resto il meccanismo di funzionamento rimane comunque lo stesso degli altri modelli.

A differenza di altre stazioni di svuotamento automatico, che possono avere problemi di ostruzione a causa di grossi grumi di peli e capelli, il j7+ sembra comportarsi in maniera egregia anche nelle peggiori condizioni. Queste comunque si verificano solamente in casi di forte accumulo di capelli e peli a terra per diversi giorni, ed è quindi sufficiente aumentare la frequenza di pulizia per non incorrere in questo tipo di problemi.

Funzionalità e app

Il Roomba j7 si avvale di tutte le funzioni comprese nel pacchetto software Genius 3.0, che comprende:

  • pulizia di aree specifiche della casa tramite comandi vocali (per esempio gli si può dire “Alexa (o Hey Google), dì a Roomba di pulire sotto il tavolo della cucina”, o “dì a Roomba di pulire attorno al divano del soggiorno”.)
  • registrazione delle routine di pulizia e suggerimenti per la programmazione
  • pulizia di determinate stanze
  • pulizia di stanze in base alla tua presenza o meno in casa
  • barriere virtuali per evitare che il robot vada in certe zone della casa
  • stima dei tempi di pulizia
  • Quiet drive: durante il passaggio da un’area ad un’altra viene disattivata l’aspirazione
  • invio di foto di eventuali ostacoli incontrati in casa e possibilità di classificazione
  • Imprint link per funzionare in combinazione con i lavapavimenti Braava.

Pro e Contro

PRO

  • Performance di aspirazione ottime sia su pavimenti duri che su tappeti (secondo solo al
    Roomba s9)
  • Silenzioso
  • Clean base tra le migliori in commercio e con design più compatto
  • Riconoscimento oggetti molto efficace

CONTRO

  • Autonomia della batteria di 75 minuti che in confronto ad altri robot di fascia alta risulta piuttosto ridotta (ma non risulta comunque un vero problema in quanto è dotato della funzione ricarica e riparti)
  • Come tutti i Roomba non è dotato di funzione lavapavimenti, per la quale tocca acquistare un robot a parte, rendendo così il sistema complessivo decisamente più costoso rispetto a soluzioni uniche come quelle rappresentate da robot come l’Ecovacs T9+ e i Roborock S7 e S6 MaxV

Considerazioni finali

Il Roomba j7+ è senza dubbio il Roomba migliore di sempre, grazie ad un’aspirazione eccellente in quasi tutti i casi e ad una stazione di svuotamento automatico tra le migliori in commercio. A questo va aggiunta ovviamente la capacità di rilevare e identificare i piccoli oggetti sparsi a terra che lo rende un robot molto capace ed autonomo. Come tutti i Roomba non è dotato di funzione lavapavimenti, per la quale iRobot ha la linea di robot dedicati Braava, che grazie alla tecnologia Imprint Link, possono sincronizzarsi e lavorare insieme in maniera efficiente.

Il Roomba j7 viene venduto ad un prezzo di 749€, mentre la versione j7+ con Clean base a 999€.

iRobot Roomba j7+,Robot aspirapolvere con smaltimento automatico dello sporco, spazzole in gomma a...
  • Ostacoli come i rifiuti degli animali domestici e i cavi di ricarica non ostacolano l'aspirapolvere robot Roomba j7+...
  • Per ottenere tutto il lavoro giusto per te, il potente sistema di pulizia a 3 fasi del robot Roomba j7+ racchiude un...
  • Dimentica l'aspirazione per mesi alla volta con lo smaltimento automatico dello sporco Clean Base che consente...